Programma mese per mese

Programma

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre
 

 

Gennaio

650 anni dell’Università di Pavia: il calendario illustrato 2011

Gennaio con Ugo Foscolo, febbraio con Lorenzo Mascheroni, marzo con Alessandro Volta, aprile con i fondatori Lotario e Carlo IV, maggio con Lazzaro Spallanzani e giugno con Maria Pelelgrina Amoretti, luglio con Camillo Golgi, agosto con Carlo Forlanini, settembre con Gerolamo Cardano, ottobre con Cesare Beccaria, novembre con Contardo Ferrini e dicembre con Plinio Fraccaro. Dodici mesi con i maestri dell’Università di Pavia e con altrettante matricole iscritte nell’anno accademico 2010-2011, che testimoniano con i loro volti il motto scelto dall’Ateneo pavese per i 650 anni: “il futuro ha radici profonde”.

In occasione dei 650 anni di fondazione dello Studium generale, l’Università di Pavia propone il calendario illustrato dell’anno 2011, realizzato con il contributo di UBI-Banca Popolare Commercio e Industria e del CRAL di Ateneo.

top

 

 

febbraio

9 febbraio 2011 – 30 marzo 2011
Università di Pavia, Aula Disegno

“Le Università erano vulcani …”
Studenti e professori di Pavia nel Risorgimento italiano.

Mostra documentaria a cura di Marina Tesoro e Arianna Arisi Rota; allestimento dell’arch. Enrico Valeriani.

Mostra documentaria dedicata all’Università di Pavia nel Risorgimento e nei primi decenni dell’Unità, organizzata dall’Università di Pavia e realizzata in collaborazione con i Musei civici-Museo del Risorgimento di Pavia, l’Archivio storico civico di Pavia e la Biblioteca Civica Bonetta, la Biblioteca universitaria di Pavia, il Collegio Borrromeo, il Collegio Ghislieri, l’Archivio di Stato di Pavia, il Museo del Risorgimento di Milano, il Museo per la storia dell’Università di Pavia, la famiglia Griziotti.

La mostra sarà inaugurata il 9 febbraio 2011 (ore 10.00 in aula Foscolo) dalla lectio magistralis del prof. Gilles Pécout (École Normale Supérieure; EPHE, Chaire d’Histoire de l’Europe Méditerranéenne, Paris)): “Itinerari del lungo Risorgimento tra Italia, Europa e Mediterraneo“.
Alle ore 11.30 presso l’aula Disegno (piazza Leonardo da Vinci) si terrà la visita guidata di apertura della mostra Le Università erano vulcani…

Per prenotare visite guidate (minimo 15 persone) rivolgersi a: Ufficio Relazioni esterne tel: 0382/984223 email: 650@unipv.it

Febbraio-aprile 2011
Biblioteca Universitaria – di Salone Teresiano

 Pensare, fare, raccontare l’Italia. Nuovi studi sul Risorgimento.
Ciclo di conversazioni, organizzato da Università di Pavia, Dipartimento di Studi Politici e Sociali; Biblioteca Universitaria; Comune di Pavia; Biblioteca civica Bonetta. Presentazione di alcune opere sul Risorgimento e dibattito con gli autori, per fare il punto sulla storiografia sull’Unità d’Italia.
Nel Salone Teresiano sarà inoltre aperta un’esposizione di testi, pamphlets, memorie del periodo risorgimentale, editi dall’Unità e il secondo dopoguerra, conservati nelle raccolte bibliografiche e archivistiche della Biblioteca Universitaria (a cura di Bruno Ziglioli).

Mercoledì 9 febbraio 2011: Marina Tesoro, Arianna Arisi Rota con Gilles Pécout, autore di Cavour e la Francia , Fayard-Einaudi di imminente pubblicazione, ore 17

10-11 febbraio 2011 – Geomatica. Le radici del futuro
Tributo a Sergio Dequal e Riccardo Galetto, a cura di Ambrogio Manzino e Anna Spalla. Il seminario dedicato ai temi della Topografia e Cartografia, è organizzato dal Politecnico di Torino e dall’Università di Pavia.

16 febbraio 2011
Pavia chiama Kyoto: i sistemi aria compressa e il potenziale di risparmio energetico

Museo della Tecnica Elettrica di Pavia
In occasione della inaugurazione del LABAC (Laboratorio performance energetiche dei sistemi aria compressa), presso la Sala Grande del Museo della Tecnica Elettrica di Pavia (via Ferrata, 3) si tiene, a partire dalle ore 8,30, il workshop “Pavia chiama Kyoto: i sistemi aria compressa e il potenziale di risparmio energetico”.
Maggiori informazioni e il programma completo sono disponibili sul
sito del LABAC.

Martedì 22 febbraio 2011: Arianna Arisi Rota con Massimo Baioni, autore di Risorgimento conteso, Diabasis, 2009, ore 17

top

 

Marzo

Fino al 30 marzo 2011
Università di Pavia, Aula Disegno

“Le Università erano vulcani …”
Studenti e professori di Pavia nel Risorgimento italiano.

Mostra documentaria a cura di Marina Tesoro e Arianna Arisi Rota
allestimento dell’arch. Enrico Valeriani.

Mostra documentaria dedicata all’Università di Pavia nel Risorgimento e nei primi decenni dell’Unità, realizzata in collaborazione con la Biblioteca Universitaria, i Musei civici, i Collegi storici, l’Archivio storico dell’Università e in coordinamento con gli Enti locali.

 

Febbraio-aprile 2011
Biblioteca Universitaria – Salone Teresiano
Pensare, fare, raccontare l’Italia. Nuovi studi sul Risorgimento.

Ciclo di conversazioni, organizzato da Università, Dipartimento di Studi Politici e Sociali; Biblioteca Universitaria; Comune di Pavia; Biblioteca civica Bonetta. Presentazione di alcune opere sul Risorgimento e dibattito con gli autori, per fare il punto sulla storiografia sull’Unità d’Italia.
Nel Salone Teresiano sarà inoltre aperta un’esposizione di testi, pamphlets, memorie del periodo risorgimentale, editi dall’Unità e il secondo dopoguerra, conservati nelle raccolte bibliografiche e archivistiche della Biblioteca Universitaria (a cura di Bruno Ziglioli).

Martedì 1 marzo 2011: Fulvio Conti con A. Arisi Rota, M. Ferrari, M. Morandi, curatori di Patrioti si diventa. Luoghi e linguaggi di pedagogia patriottica nell’Italia unita, FrancoAngeli 2009, ore 17

Giovedì 3 marzo 2011: ADRAT-Musica in Università 2011.
Storia del jazz in dodici quadri. Bocconi & Pavia University Jazz Band-Aula del ’400-ORE 21.15

 Giovedì 17 marzo 2011: Marina Tesoro con Mario Isnenghi, curatore di I luoghi della memoria, Laterza, 2010, nuova ediz., ore 17

11 – 12 marzo 2011
5th AItUN Annual Meeting
: Vaccines: Prevention is better than cure – Current Status and Future Perspects.
Obiettivo del meeting è offrire a tutti i partecipanti (dottorandi di diversa estrazione e giovani ricercatori) gli strumenti per comprendere le potenzialità dei vaccini per patologie infettive, e illustrare le problematiche relative alla sperimentazione dei vaccini e al settore regolatorio a essi associato.

Giovedì 24 marzo 2011: ADRAT-Musica in Università 2011.
LE Ray au Soleyl -Musica alla Corte dei Visconti-LA FONTE MUSICA
Aula del ’400-ORE 21.15

Roma, 20-24 marzo 2011
15° Conferenza RRFM 2011
Research Reactor Fuel Management

L’Università degli Studi di Pavia organizza, in collaborazione con la European Nuclear Society (ENS), l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica delle Nazioni Unite (IAEA), l’ENEA (Agenzia Nazionale per la nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile) e l’AIN (Associazione Italiana Nucleare) la 15a Conferenza RRFM (RRFM 2011 – Research Reactor Fuel Management, The European Research Reactor Conference) a Roma dal 20 al 24 Marzo 2011.

 MIBE 2010-2011
22 marzo 2011- ore 11:00 – Sala di Lettura (ex-chiesetta), Facoltà di Economia-
International Business and Economics
“Value Creation in a Globalizing World: The Pavia Innovation Model”
Sabine Urban, University of Strasbourg, CESAG Research Center/School of Management

La Prof. Urban terrà una lectio magistralis presso la facoltà di Economia dal titolo “Value Creation in a Globalizing World: The Pavia Innovation Model”. La lezione intende fornire una visione olistica dei processi di innovazione, intensificatisi progressivamente negli ultimi vent’anni e divenuti il driver fondamentale per la crescita e la competitività non solo delle aziende ma anche delle economie nazionali.

 29 marzo 2011, aula Magna dell’Università
Lectio magistralis del presidente della Corte Costituzionale Ugo De Siervo. Titolo della lectio “La Corte Costituzionale nel nostro sistema istituzionale”.

 top

 

Aprile

 Pensare, fare, raccontare l’Italia. Nuovi studi sul Risorgimento.
Febbraio-aprile 2011 – Biblioteca Universitaria, Salone Teresiano

5-6-7 aprile
Le parole sono azioni.
Ciclo di letture di testi e protagonisti
5 aprile Prof. Lucio Fregonese
6 aprile Prof.ssa Laura Cesaris
Un eroe borghese: l’impegno civile
7 aprile Prof.ssa Gianfranca Lavezzi

MIBE 2010-11
6 aprile 2011 – ore 9:00 – Sala di lettura (ex-chiesetta) – Facoltà di Economia
International Business and Economics
‘Impact of globalization on company (MNE) strategies”– Pervez N. G
hauri, King’s College, London
Nell’ambito del corso di Laurea in International Business and Economics, il Prof. Ghauri terrà una lectio magistralis dal titolo: “’Impact of globalization on company (MNE) strategies”.


mercoledì 6 aprile 2011 – ore 18:00-Aula Goldoniana Collegio Ghislieri
Hodgkin Lymphoma: a never ending exciting story of translational medicine-prof. Volker Diehl

   

Martedì 12 aprile 2011: Paolo Macry con Arianna Arisi Rota, autrice di I piccoli cospiratori. Politica ed emozioni nei primi mazziniani, Il Mulino 2010, ore 16

Martedì 12 aprile 2011: quale anteprima dell’inaugurazione, martedì 12 aprile, dopo lo scoprimento delle lapidi in memoria del professor Adriano Buzzati-Traverso (alle 16,00 all’Orto Botanico), e del proferssor Vittorio Denti (alle 17,00 nel Cortile di Giurisprudenza, loggiato superiore) è previsto un incontro alle ore 18,00 in aula del ‘400 in ricordo del professor Vittorio Grevi: interverranno Giovanni Giudici, Angiolino Stella, Virginio Rognoni, Valerio Onida e Enzo Bianchi.

Programma del 12 aprile 2011 (pdf)

Ore 16.00, Orto Botanico: scoprimento della lapide in memoria del professor Adriano Buzzati-Traverso

Ore 17.00, Cortile di Giurisprudenza, loggiato superiore: scoprimento della lapide in memoria del professor Vittorio Denti

Ore 18.00, Aula del ‘400: Ricordiamo il professor Vittorio Grevi
Intervengono Giovanni Giudici, Angiolino Stella, Virginio Rognoni, Valerio Onida e Enzo Bianchi.

13 aprile 2011
Università di Pavia, aula Magna
Programma della giornata (pdf)

Nel 650° anniversario del diploma di fondazione dello Studium Generale concesso dall’imperatore Carlo IV in Norimberga, inaugurazione dell’anno accademico 2010 – 2011, alla presenza di Octavi Quintana Trias, Director in the Directorate General for Research, settore Energia, della Commissione Europea.

ore 10,00 Aula Magna
Ingresso del Corteo Accademico, accompagnato dalla Orchestra Universitaria “Camerata de’ Bardi”
Discorso inaugurale del Rettore Angiolino Stella
Intervento dell’ospite d’onore Octavi Quintana Trias, Direttore della European Research Area Research and Innovation, della Commissione Europea.
Prolusione di Elisa Romano, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo pavese, dal titolo “Umanesimo e Humanities: il passato e il presente”.
Inno goliardico eseguito dal Coro della Facoltà di Musicologia.

Nel pomeriggio alle 14,15 in Aula Magna, la consegna dei borse dei premi e delle medaglie di benemerenza.

Alle 15,30 a Palazzo San Tommaso (Sala delle Sibille), il taglio del nastro per “ Arcana Studii Papiensis. I documenti fondativi dell’Università di Pavia da Lotario all’Unità d’Italia“, la mostra documentaria realizzata a cura di Dario Mantovani ed Ezio Barbieri, con allestimento di Enrico Valeriani . L’esposizione rimarrà aperta fino al 30 giugno 2011 (apertura lunedì-venerdì 10-12 e 14-17; sabato e domenica 15-18). Invito all’inaugurazione (pdf).

Alle 16.30 nell’Aula Disegno – Palazzo Centrale, inaugurazione della mostra “Pavia e le svolte della scienza”. A cura di Paolo Mazzarello e Lucio Fregonese. Allestimento di Federica Gallotta, aperta fino al 30 giugno 2011 (apertura lunedì-venerdì 10-12 e 14-17; sabato e domenica 15-18). Invito all’inaugurazione (pdf).

Alle 17,30 in Aula Foscolo – Palazzo Centrale, presentazione dei volumi pubblicati dal Centro per la Storia dell’Università di Pavia. Intervengono Emilio Gabba, Elisa Signori; Luca Cavalli Sforza, Andrea Belvedere, Michele Ansani e Xenio Toscani.

Alle 21,15 al Teatro Fraschini, il tradizionale concerto, quest’anno per il 150° dell’Unità d’Italia, promosso dall’ADRAT e dal CUP. L’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta eseguirà musiche di G.Verdi – S.Mercadante – V.Bellini – J.Strauss Jr. – G.Briccialdi – D.Lovreglio.


11-15 aprile 2011, 2-6 maggio
Semel in saeculo… Le interLezioni.

Per sottolineare l’interdisciplinarietà dello Studium pavese, durante la settimana dall’11 al 17 aprile i docenti “scambieranno” aule, studenti e insegnamenti, realizzando quell’idea di Universitas che caratterizza Pavia da 650 anni.
Programma

Le mostre Arcana Studii Papiensis e Pavia e le svolte della scienza rimarranno aperte anche il 24 e 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno con orario festivo dalle 15 alle 18.

13 aprile 2011 – 30 giugno 2011
Università di Pavia, Palazzo san Tommaso
Arcana Studii Papiensis.
I documenti fondativi dell’ Università di Pavia da Lotario all’Unità d’Italia.
Mostra a cura dei proff. Ezio Barbieri e Dario Mantovani; allestimento dell’arch. Enrico Valeriani.

I documenti fondativi dell’Università di Pavia – i manoscritti che testimoniano l’insegnamento di Dungalo nella scuola istituita dal capitolare di Lotario I dell’825, il diploma di Carlo IV di Boemia, il dispaccio di Galeazzo II del 1361, il Piano di direzione della riforma di Maria Teresa del 1771 – per la prima volta saranno riuniti e esposti, in un luogo anch’esso evocativo, la cappella Bottigella della chiesa di S. Tommaso, la prima sede dello Studium, di cui si potranno ammirare anche gli affreschi recentemente riscoperti.

13 aprile 2011 – 30 giugno 2011
Università di Pavia, aula Disegno

Pavia e le svolte della scienza.
Mostra a cura di Paolo Mazzarello e Lucio Fregonese (Sistema Museale di Ateneo).

La storia dell’Università di Pavia è caratterizzata da momenti di straordinaria creatività che hanno aperto interi capitoli nella scienza mondiale. In particolare si realizzarono a Pavia eventi che furono l’innesco di autentiche svolte nella conoscenza scientifica.
Peculiare di Pavia è la connotazione profondamente innovativa degli studi in due grandi ambiti della scienza: la fisica, che da Volta giunge alle più recenti applicazioni nel campo dell’elettricità, e le moderne neuroscienze, che sotto molti profili vennero fondate a Pavia. Accanto a queste autentiche pietre miliari nella scienza mondiale, la mostra evidenzierà anche le scoperte fisiologiche pavesi che ebbero grandi conseguenze internazionali; sezioni sono dedicate anche all’importante sviluppo della matematica e delle scienze giuridiche, un sapere centrale per lo Studium fin dalle origini, e che anzi era già oggetto di insegnamento a Pavia almeno dal X secolo.

14 aprile 2011
Un antico luogo di ricerca si rinnova: inaugurazione della nuova sede di palazzo Botta.

Il 14 aprile alle ore 10, con una lectio del prof. Adriano Aguzzi (Institute of Neuropathology University Hospital of Zurich, CH) dal titolo “La Strana Biologia dei Prioni” si inaugurano i nuovi laboratori medico-biologici, trasferiti dallo storico Palazzo Botta alla nuova sede di via Ferrata.

Programma (versione pdf)
Aula grande di Biologia animale

ore 10.00: Saluto delle autorità

Introduzione del Direttore del Dipartimento di Biologia animale, prof. Giuliano Gasperi

Proiezione del video “Da un luogo all’altro della scienza”

La Strana Biologia dei Prioni – Lectio del prof. Adriano Aguzzi, Institute of Neuropathology University Hospital of Zurich

Conclusioni e visita dei laboratori e della biblioteca

ore 15.00, aula Harvey di Farmacologia
Consegna del Premio Francantonio Berté

Saluto del Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, prof. Antonio Dal Canton

Motivazione dei premi: prof. Plinio Richelmi

Dott.ssa Patrizia Campolongo (Università La Sapienza – Roma)
Endocannabinoids in the rat basolateral amigdala enhance memory consolidation and glucocorticoid modulation of memory

Prof.ssa Mariagrazia Grilli (Università del Piemonte Orientale)
Impaired adult neurogenesis associated with short-term memory defects in NF-kB p50-deficient mice

Dott. Matteo Giovanni Dalla Porta (Università di Pavia)
Clinical relevance of bone marrow fibrosis and CD34-positive cell clusters in primary myelodysplastic syndromes

Consegna dei Premi

15 aprile 2011-Aula Foscolo dell’Università
Tra Letteratura e Filologia italiana a Pavia nel secondo Novecento

Ore 9.30
Saluti inaugurali:
Angiolino Stella, Magnifico Rettore
Elisa Romano, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia

Carla Riccardi, Direttore del Dipartimento
Ore 10.00
Renzo Cremante (Università di Pavia)
Filologia e critica fra antichi e moderni: gli anni pavesi di Lanfranco Caretti.
Nadia Ebani (Università di Verona)
La lezione di Domenico De Robertis
Cludio Vela (Università di Pavia)
La scuola di Cesare Bozzetti
Rossano Pestarino (Università di Pavia)
Luigi Poma e la filologia tassiana
Ore 15.00
Carla Riccardi – Clelia Martignoni (Università di Pavia) Attraverso il magistero di Dante Isella (Dal Seicento all’Ottocento; Il Novecento)
Paola Italia (Università di Siena)
«Per il puro piacere scientifico»: Franco Gavazzeni
C
ristina Montagnani (Università di Ferrara) Ripensare il Quattrocento. Per Antonia Benvenuti Tissoni

Coordinamento scientifico: Clelia Martignoni, Carla Riccardi
Segreteria: Rossano Pestarino, Lorenza Andreoli, Orietta Bolzoni
Tel.0382-984454; 0382-984658; e-mail:
lorenza.andreoli@unipv.it; orietta.bolzoni@unipv.it


Nel corso dei mesi di aprile e maggio
“Cinema e Università”

Rassegna cinematografica a cura di Nuccio Lodato.


Nel corso dei mesi si aprile, maggio e giugno
Visite alle aule storiche.

A cura di Luisa Erba e Gianfranca Lavezzi.

top

 

 

Maggio

Fino al 30 giugno 2011
Università di Pavia, Palazzo san Tommaso

Arcana Studii Papiensis.
I documenti fondativi dell’ Università di Pavia da Lotario all’Unità d’Italia.

Mostra a cura dei proff. Ezio Barbieri e Dario Mantovani; allestimento dell’arch. Enrico Valeriani.

I documenti fondativi dell’Università di Pavia – i manoscritti che testimoniano l’insegnamento di Dungalo nella scuola istituita dal capitolare di Lotario I dell’825, il diploma di Carlo IV di Boemia, il dispaccio di Galeazzo II del 1361, il Piano di direzione della riforma di Maria Teresa del 1771 – per la prima volta saranno riuniti e esposti, in un luogo anch’esso evocativo, la cappella Bottigella della chiesa di S. Tommaso, la prima sede dello Studium, di cui si potranno ammirare anche gli affreschi recentemente riscoperti.

Fino al 30 giugno 2011
Università di Pavia, aula Disegno

Pavia e le svolte della scienza.
Mostra a cura di Paolo Mazzarello e Lucio Fregonese (Sistema Museale di Ateneo).

La storia dell’Università di Pavia è caratterizzata da momenti di straordinaria creatività che hanno aperto interi capitoli nella scienza mondiale. In particolare si realizzarono a Pavia eventi che furono l’innesco di autentiche svolte nella conoscenza scientifica.
Peculiare di Pavia è la connotazione profondamente innovativa degli studi in due grandi ambiti della scienza: la fisica, che da Volta giunge alle più recenti applicazioni nel campo dell’elettricità, e le moderne neuroscienze, che sotto molti profili vennero fondate a Pavia. Accanto a queste autentiche pietre miliari nella scienza mondiale, la mostra evidenzierà anche le scoperte fisiologiche pavesi che ebbero grandi conseguenze internazionali; sezioni sono dedicate anche all’importante sviluppo della matematica e delle scienze giuridiche, un sapere centrale per lo Studium fin dalle origini, e che anzi era già oggetto di insegnamento a Pavia almeno dal X secolo.

6 maggio-Orchestra I Pomeriggi Musicali-Teatro Fraschini, ore 21.00
F.J.Haydn, Sinfonia n.67-P. Hindemith, Concerto per la mano sinistra (prima esecuzione italiana)-P. Hindemith, I quattro temperamenti per pianoforte e orchestra-W.R.Wagner, Idillio di Sigfrido-Nicola Hodges, pianoforte solista, Peter Rundel, direttore.
11-15 aprile 2011, 2-6 maggio
Semel in saeculo… Le interLezioni.
Per sottolineare l’interdisciplinarietà dello Studium pavese, durante la settimana dall’11 al 17 aprile i docenti “scambieranno” aule, studenti e insegnamenti, realizzando quell’idea di Universitas che caratterizza Pavia da 650 anni.
Programma

Premio Internazionale Gerolamo Cardano (con il patrocinio del Distretto 2050 del Rotary International).
24 maggio 2011,-aula Foscolo-ore 17.30
Programma

24 maggio 2011, aula Magna dell’Università
I Discepoli di Adriano Buzzati- Traverso: la Genetica Molecolare a Pavia tra Università e CNR.
programma 24 maggio 2011

I Direttori del Dipartimento di Genetica e Microbiologia, dell’Istituto di Genetica Molecolare del CNR, i coordinatori del Dottorato di Scienze Genetiche e Biomolecolari e del Dottorato in Biotecnologie Molecolari ed il coordinatore delle Scuole di Dottorato del nostro Ateneo ricorderanno il prof. Adriano Buzzati Traverso e la proficua collaborazione tra Università e CNR di Pavia.Per tutta la giornata saranno visibili i lavori e le attività dei nostri dottorandi mediante una esposizione di posters. La giornata sarà conclusa con la premiazione della migliore tesi dei dottorati in Scienze Genetiche e Biomolecolari e Biotecnologie Molecolari per gli anni accademici 2008-2009 e 2009-2010.

Sabato 28 maggio 2011
Un futuro in ogni cortile
L’Alma Ticinensis Universitas raccontata dai suoi laureati
Cortili del palazzo centrale (Strada Nuova 65), ore 10-16

Regate internazionali sul Ticino – Cambridge, Oxford, Pavia e Pisa. La grande sfida.
Lungoticino Sforza, ore 17-19

 Nel corso della mattinata e del primo pomeriggio, 16 laureati illustri saranno protagonisti, nei cortili dell’Ateneo, di 16 conversazioni dedicate alla loro formazione e alla loro carriera. Dall’oro olimpico di canottaggio al direttore generale della principale maison del lusso, dall’autorità per l’energia ai responsabili di multinazionali dell’informatica e della finanza, dal genetista molecolare all’immunologo, dal direttore generale della Banca d’Italia all’avvocato e al giornalista di grido.

Un’occasione straordinaria per ripercorrere le tappe di percorsi professionali e umani che portano in giro con orgoglio in tutto il mondo il nome dell’Università di Pavia e un’opportunità unica di incontro e dialogo per tutti gli studenti,

Nel pomeriggio, sul Ticino, duplice eccezionale appuntamento sportivo: la sfida di canottaggio Pavia-Pisa e la regata internazionale che vedrà contrapposti gli equipaggi delle università di Cambridge, Oxford, Pavia e Pisa.

Programma 28 maggio
Programma Regata

Nel corso dei mesi si aprile, maggio e giugno
Visite alle aule storiche.

A cura di Luisa Erba e Gianfranca Lavezzi.

Ne corso del mese di maggio. “Meta:Università”.
A cura della prof. Lidia Falomo e del Prof. Paolo Magni.
Il progetto costituisce un primo esperimento di “realtà aumentata” , allestito per far conoscere a studenti e visitatori cosa c’è “oltre” i luoghi e i monumenti dell’ Università di Pavia. Una guida personalizzata visibile su smartphone in grado di fornire informazioni multimediali a studenti e visitatori dell’Università.
Il progetto sfrutta l’emergente tecnologia dei codici QR per creare degli ‘hot spot’ (in prossimità di alcuni punti di interesse) che permettano agli smartphone di accedere con estrema facilità attraverso la rete ad informazioni multimediali e a percorsi tematici che collegano virtualmente luoghi che si possono anche trovare fisicamente distanti.
L’iniziativa coinvolge inizialmente il Palazzo Centrale dell’Università ma successivamente sarà gradualmente estesaagli altri luoghi di interesse dell’Ateneo. In futuro l’iniziativa potrà anche essere estesa ulteriormente per comprendere tutti quei luoghi della Città che hanno un legame con i 650 anni di storia del nostro Ateneo.
L’infrastruttura tecnologica a supporto del progetto è stata messa a punto dal laboratorio di Informatica Biomedica “Mario Stefanelli”.

 

top

 

Giugno

Fino al 30 giugno 2011
Università di Pavia, Palazzo san Tommaso

Arcana Studii Papiensis.
I documenti fondativi dell’ Università di Pavia da Lotario a Maria Teresa.

Mostra a cura dei proff. Ezio Barbieri e Dario Mantovani; allestimento dell’arch. Enrico Valeriani.

I documenti fondativi dell’Università di Pavia – i manoscritti che testimoniano l’insegnamento di Dungalo nella scuola istituita dal capitolare di Lotario I dell’825, il diploma di Carlo IV di Boemia, il dispaccio di Galeazzo II del 1361, il Piano di direzione della riforma di Maria Teresa del 1771 – per la prima volta saranno riuniti e esposti, in un luogo anch’esso evocativo, la cappella Bottigella della chiesa di S. Tommaso, la prima sede dello Studium, di cui si potranno ammirare anche gli affreschi recentemente riscoperti.


Fino al 30 giugno 2011
Università di Pavia, aula Disegno

Pavia e le svolte della scienza.
Mostra a cura di Paolo Mazzarello e Lucio Fregonese (Sistema Museale di Ateneo).

La storia dell’Università di Pavia è caratterizzata da momenti di straordinaria creatività che hanno aperto interi capitoli nella scienza mondiale. In particolare si realizzarono a Pavia eventi che furono l’innesco di autentiche svolte nella conoscenza scientifica.
Peculiare di Pavia è la connotazione profondamente innovativa degli studi in due grandi ambiti della scienza: la fisica, che da Volta giunge alle più recenti applicazioni nel campo dell’elettricità, e le moderne neuroscienze, che sotto molti profili vennero fondate a Pavia. Accanto a queste autentiche pietre miliari nella scienza mondiale, la mostra evidenzierà anche le scoperte fisiologiche pavesi che ebbero grandi conseguenze internazionali; sezioni sono dedicate anche all’importante sviluppo della matematica e delle scienze giuridiche, un sapere centrale per lo Studium fin dalle origini, e che anzi era già oggetto di insegnamento a Pavia almeno dal X secolo.

Women’s Education Worldwide Student Leadership Conference Collegio Nuovo – Fondazione Sandra e Enea Mattei
Pavia, 6 – 10 GIUGNO 2011

 Tutti i 5 continenti – America, Asia, Africa, Australia ed Europa – attraverso 18 istituzioni della rete Women’s Education Worldwide (WEW) saranno rappresentati, con oltre una quarantina di alunne selezionate, alla WEW Student Leadership Conference promossa dal Collegio Nuovo – Fondazione Sandra e Enea Mattei di Pavia (6 al 10 giugno 2011).
Descrizione.

13 Giugno 2011
Università di Pavia, aula Foscolo
Le Università italiane e l’Unità d’Italia (1848-1870)

A cura delle prof.sse Elisa Signori e Alessandra Ferraresi; il convegno promosso dal Centro Interuniversitario CISUI di Bologna e dal Centro per la Storia dell’Università di Pavia, costituisce appuntamento nazionale di tutti i centri per la storia delle Università italiane.
Programma

Martedì 14 giugno 2011: “Armonie” risorgimentali per banda- Chiostro dell’Orto Botanico, ore 21, 15
Musiche di M. Novaro, S. Mercadante, A. Ponchielli, G. Verdi, P. Giorza, Tradizionale, N. Rota- Banda Civica del Comune di Milano-Mario Carbotta solista e concertatore.
Il concerto sarà precdeduto al mattino da una tavola rotonda su “La musica e l’Unità d’Italia” in collaborazione con la Facoltà di Musicologia di Cremona.

“Energia e fonti rinnovabili”-15 giugno2011-Aula Magna e Aula del ’400
Workshop a cura di Paolo Magni e Lucio Andreani.

Programma

Il problema energetico e dello sviluppo di fonti rinnovabili a basso impatto ambientale è fra le sfide più difficili dei nostri giorni. L’università può avere un ruolo fondamentale nella ricerca di soluzioni innovative a medio-lungo termine, e deve contribuire alla formazione di una solida cultura scientifica nella società sui problemi dell’energia. Il settore offre notevoli opportunità di programmi di ricerca, anche in collaborazione con vari enti pubblici e privati nonché con industrie.
Il workshop, rivolto all’università e a tutto il pubblico, ha lo scopo di illustrare i vari aspetti del problema energetico, le prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili e l’impegno dell’Università di Pavia in questo settore. Consisterà di relazioni da parte di esperti esterni e di docenti dell’Università di Pavia impegnati in programmi di ricerca relativi all’energia. Il workshop si concluderà con una tavola rotonda aperta anche all’industria.

Dialoghi alle Sibille sull’Università
 Il 16 e il 22 giugno, la sala delle Sibille in San Tommaso, sede della mostra Arcana Studii Papiensis. I documenti fondativi dell’Università di Pavia da Lotario all’Unità d’Italia, accoglie due dialoghi sull’Università. Protagonisti Mons.Giudici, Gianni Vaggi, Lorenzo Rampa e Salvatore Veca.

Giornata per il Museo di Archeologia

L’Università di Pavia in occasione del 650° anniversario, dedica la giornata del 20 giugno al Museo archeologico, in ricordo di Claudia Maccabruni, e organizza un convegno, un’apertura straordinaria della collezione archeologica e un concerto lirico di Carmela Remigio, con l’obiettivo di proporre un progetto di riallestimento della collezione archeologica.


 21 giugno 2011
Università di Pavia, aula Foscolo
XXII Ottorino Rossi Award ” New Series”. The Founders of Neurology
Programma

L’Ottorino Rossi Award è un premio internazionale istituito dalla Fondazione IRCCS Istituto Casimiro Mondino di Pavia. Giunto alla XXII edizione, l’Ottorino Rossi Award, viene conferito a chi si distingue in ambito internazionale con significativi contributi scientifici nell’area delle neuroscienze. Dal 2010 l’iniziativa prosegue, in veste rinnovata, con la serie The Founders of Neurology scienziati che hanno contribuito alla nascita delle varie Scuole Neurologiche nel mondo.

21 giugno- Congresso Internazionale- Update Stroke 2011: Le nuove tecnologie – Ottorino Rossi Award New Series. The Founders of Neurology-Responsabile scientifico: G. Micieli, G. Nappi.

Nel corso dei mesi si aprile, maggio e giugno
Visite alle aule storiche.

A cura di Luisa Erba e Gianfranca Lavezzi.

top

 

Luglio

top

 

Agosto


top

 

Settembre

7-9 settembre 2011
Reputation: a Statistical Challenge?

Simposio dedicato al significato e al valore della reputazione in ambito pubblico nei settori dell’Università, della Finanza e della salute.
Il Simposio (a cura del prof. Paolo Giudici) si inserisce nel programma dell’ 8th International Meeting of the CLAssification and Data Analysis Group (CLADAG) of the Italian Statistical Society.

 

8–10 settembre 2011
Boscovich 2011

 Presentazione- Programma

Esposizione delle opere e convegno dedicati al matematico e scienziato Ruggero Giuseppe Boscovich, nel terzo centenario della nascita. Mostra e convegno sono organizzati dal Dipartimento di Fisica “A Volta” e dal Sistema Museale d’Ateneo (prof. Fabio Bevilacqua), insieme alla Commissione Scientifica per l’edizione nazionale delle opere di Boscovich.

“Modern Trends in Algebraic Quantum Field Theory”- Aula Scarpa (14 settembre 2011) e Aula Foscolo (15-16 settembre 2011).
Sito convegno: http://www2.pv.infn.it/~aqft11/


15 settembre – 4 novembre 2011
Università di Pavia, aula di Disegno

Raccontare l’Italia unita: le carte del Fondo Manoscritti.
Mostra e convegno a cura del Centro manoscritti e di PAD-Pavia Archivi Digitali (prof. Maria Antonietta
Grignani e Umberto Anselmi Tamburini); allestimento dell’arch. Enrico Valeriani.
La vicenda italiana dal momento preunitario ai giorni nostri, osservata dalla particolare prospettiva
dei materiali provenienti da archivi d’autore (manoscritti, lettere, disegni, foto…) del Fondo Manoscritti creato da Maria Corti.

22-25 Settembre 2011
Humboldt-Kolleg. Historical-Comparative Linguistics in the 21st Century.

“La linguistica storico-compartiva nel ventunesimo secolo”. Il congresso è organizzato dal Dipartimento di Linguistica Teorica e Applicata (prof.ssa S. Luraghi), con il sostegno della “Alexander von Humboldt Stiftung”, che sponsorizza attività di studiosi stranieri caratterizzate da alta eccellenza scientifica in Germania e nei loro paesi, in collaborazione con istituzioni tedesche.
Humboldt Kolleg Program brochure

21-24 settembre 2011
RDPA 2011 – 14th International Meeting on Recent Developments in Pharmaceutical Analysis
Sito del convegno

23-24 settembre 2011 – Congresso Nazionale- Dispfagia 2011 : screening, inquadramento e trattamento delle disfagie neurogene. Responsabili scientifici: E. Alfonsi, C. Tassorelli.
Programma
top

Ottobre

 MIBE 2010-11
3 ottobre 2011- ore 10:00 – Sala di Lettura (ex-chiesetta) – Facoltà di Economia
Apertura della Laura Magistralis in International Business and Economics

 

Lectio Magistralis New Frontiers in the International Entrepreneurship Research” – Patricia P. Mc Dougall, Kelley School of Business, Indiana University

2-5 ottobre 2011- Congresso Nazionale- XXI Congresso dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno- Responsabile scientifico: R. Manni.

7 ottobre-“Voltaire e l’Italia, Voltaire in Italia”- Collegio Ghislieri
Convegno a cura di Gianni Francioni (Università di Pavia) e Nicholas Cronk (Voltaire Foundation).

Programma

Giornata di studi organizzata dal Collegio Ghislieri e dalla Voltaire Foundation della Oxford University, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Pavia, della Società Italiana di Studi sul XVIII Secolo e della Société des Études Voltairiennes (Université Paris IV- Sorbonne). Relazioni di Nicholas Cronk (Oxford) Voltaire et l’Arioste; Beatrice Alfonzetti (Roma “La Sapienza”) Voltaire e la drammaturgia del complotto; Russel Goulbourne (Leeds) Voltaire et Dante; Gianni Iotti (Pisa) L’immagine dell’Italia rinascimentale nell’Essai sul les Moeurs e nei Contes; Girolamo Imbruglia (Napoli “L’orientale”) Antonio Genovesi fra Voltaire e Montesquieu; Laurence Macé (Rouen) Voltaire et la censure de Rome; Lorenzo Bianchi (Napoli “L’Orientale”) Tra filosofia e letteratura: La fortuna di Candide in Italia.

7 ottobre 2011-Aula Volta- ore 9.00
“La memoria in piazza. Monumenti risorgimentali nelle città lombarde tra identità locale e identità nazionale”.
A cura di Marina Tesoro con relazioni di C. Brice, A. Arisi Rota, E. Colombo, B.Ziglioli, P. Gheda, M.Roda, M.Morandi, M. Bertolotti, M.Tesoro,N.Credaro-B. Landi, E Laforgia, G.De Martini.
Enti patrocinatori: Comitato per la valorizzazione della cultura della Repubblica italiana nel contesto dell’unione europea, Università di Pavia, Fondazione Alma Mater Ticinensis, Provincia di Pavia, Comune di Pavia, Fondazione Banca del Monte di Lombardia.
Programma

Alla luce delle più recenti acquisizioni della storiografia, che riconoscono una particolare pregnanza simbolica ai monumenti e agli assetti urbani, la finalità scientifica e culturale dell’iniziativa consiste in una riflessione sul dibattuto problema della identità italiana così come si è venuta formando dal Risorgimento, attraverso le varie fasi della nostra storia. La scelta di individuare un monumento per ciascun capoluogo di provincia lombardo all’indomani dell’unificazione intende documentare l’esistenza di un nesso forte e persistente tra la “piccola Patria” e la “grande Patria” nelle dinamiche di costruzione del sentimento nazionale e della cittadinanza.

Cantieri d’Autunno
17-21 ottobre 2011-Palazzo Centrale
A cura di Lorenzo D’Alfonso, Maria Elena Gorrini, Cesare Zizza
Programma - Dossier

 Il progetto mira ad incrementare la collaborazione sul piano scientifico fra gli studiosi della nostra Università, che, a vario titolo e con competenze differenti, si occupano del mondo antico (dal terzo millennio a.C. fino all’età medievale). Nello specifico il progetto rappresenta un’occasione per presentare e discutere lavori in corso d’opera, in modo da sollecitare confronti e scambi proficui. I cantieri d’Autunno prevedono l’organizzazione di una serie di incontri a carattere seminariale, che, a cadenza annuale, si terranno ogni anno nei mesi autunnali e che saranno aperti a un pubblico di docenti, ricercatori, dottorandi e studenti.

20-21 ottobre 2011
Robotica in Chirurgia generale 2011
Programma
Le nuove frontiere della chirurgia robotica al centro del convegno organizzato dai proff. Paolo Dionigi e Andrea Pietrabissa. Sarà possibile seguire interventi robotici in diretta sul colon-retto, stomaco, pancreas, fegato, tiroide.

26 ottobre 2011, mattina

Pavia, un sistema unico: Università, IUSS, Collegi.
Presentazione del sistema pavese e delle sue caratteristiche, con una proiezione sul suo futuro nel quadro delle tendenze europee sulla formazione universitaria.

650 anni: 27 ottobre 2011 – Initium Studii Papiensis

Programma Initium Studii Papiensis
Pavia, un sistema unico – Programma

2nd Coimbra Group Birthday Seminar

  Il 27 ottobre 1361, per volontà di Galeazzo II Visconti, veniva inaugurato il primo anno accademico dello Studium Generale di Pavia. 650 anni dopo, le più  antiche università europee si incontrano a Pavia per celebrare l’Initium Studii Papiensis: una cerimonia che intende mettere in rilievo la dimensione europea e internazionale dell’Ateneo pavese.

La cerimonia, in programma in Aula Magna, alle ore 10, vedrà la partecipazione di Rettori e Delegati delle Università italiane e della CRUI, degli atenei storici europei del gruppo di Coimbra, che proprio a Pavia terranno il secondo Birthday Seminar, dell’Università di Harvard e dell’EUA, la European University Association.

Sarà un’occasione importante per riflettere sul sistema universitario italiano (rappresentato, accanto a Pavia, dal più antico Ateneo, l’Alma Mater di Bologna), europeo (rappresentato dalla European University Association) e statunitense  (grazie alla presenza del Direttore di Villa I Tatti della Harvard University) e per mettere in luce il ruolo che l’Ateneo pavese ha rivestito per la costruzione della cultura europea. Intorno alla metà del XIV secolo, nel breve volgere di pochissimi anni, fu infatti  fondato un nucleo significativo di Università che costituiscono il terreno prezioso in cui affondano le radici profonde della cultura europea: Praga (1348), Pavia (1361), Cracovia (1364), Vienna (1365), Pécs (1367),  Heidelberg (1386).

Programma 27 ottobre 2011
Initium Studii Papiensis
Aula Magna, ore 10.00

Ingresso del Corteo Accademico, accompagnato dall’Orchestra Accademica “Camerata de’ Bardi”

Discorso di apertura del Rettore Angiolino Stella
Saluto delle Autorità

“Pavia, 27 ottobre 1361”
Introduzione di Dario Mantovani, Coordinatore scientifico delle Celebrazioni per il 650°

Relazioni di:
Ivano Dionigi, Rettore dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna
“Universitas: eadem et alia”

Maria Helena Nazaré, President elect della European University Association
“European Universities for the XXI century: Changes and Opportunities”

Lino Pertile, Director of The Harvard University Center Villa I Tatti
“Valore e prospettive della cultura e dell’Università italiana negli Stati Uniti”

Inno goliardico eseguito dal Coro della Facoltà di Musicologia.

Quale ulteriore omaggio all’Ateneo pavese e cornice alla cerimonia Initium Studii Papiensis, il 26 ottobre (ore 10 in Aula Foscolo) Università, IUSS e Collegi presenteranno “Pavia, un sistema unico”, dedicato al campus universitario e alla grande e secolare tradizione di accoglienza  di Pavia. (programma allegato).

Nel pomeriggio del 26 e del 27 ottobre (ore 14.30 in Aula Foscolo), l’Ateneo pavese ospiterà il II Coimbra Birthday Seminar , l’appuntamento annuale delle più antiche università d’Europa, dedicato al tema “ Collegiate learning in the Middle Ages and Beyond”. (programma allegato).

Nella serata del 26 ottobre, alle ore 21, al teatro Fraschini, si terrà un concerto di musica classica organizzato dall’Università in collaborazione con il Circolo dell’Università di Pavia “Amici dell’Ateneo”, e dall’Associazione Docenti e Ricercatori dell’Ateneo Ticinense-ADRAT: l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta da Giancarlo De Lorenzo, eseguirà:

Sinfonia in do maggiore kv73/75° di Wolfgang Amadeus Mozart
Concerto per clarinetto e orchestra di Mauro Porro in prima esecuzione assoluta
Variazioni in do maggiore per clarinetto e orchestra di Gioacchino Rossini
Sinfonia n. 3 in la minore op. 56 “Scozzese” di Felix Mendelssohn-Bartholdy.

La cerimonia del 27 ottobre offrirà anche l’occasione per collegare le radici europee dell’Università con i 150 anni dell’Unità d’Italia, come illustra efficacemente la mostra “Raccontare l’Italia unita: le carte del Fondo Manoscritti” aperta in Aula Disegno fino al 4 novembre. Un percorso che prende avvio dai testi di Ugo Foscolo, che proprio a Pavia tenne la celebre orazione “Dell’origine e dell’ufficio della letteratura”, per giungere ai giorni nostri, passando per Emilio De Marchi, Elio Vittorini, Quasimodo, Alfonso Gatto, Pier Paolo Pasolini.

top

 

Novembre

Novembre-Dicembre 2011
Mostra al Castello Visconteo di Pavia

L’Università in bianco e nero. L’Ateneo rivive negli scatti d’epoca dell’Ateneo nell’archivio Chiolini.

A cura della dr.ssa Susanna Zatti, direttore dei Musei civici di Pavia. Fotografie di luoghi, docenti, documenti, studenti della prima metà del XX secolo. Oltre all’esposizione in Castello, alcune fotografie saranno esposte come pannelli in alcuni cortili e luoghi dell’Università, e permetteranno di confrontare il passato e il presente.

Pavia, 11 Novembre-ore 15.00-Aula Foscolo, Università degli Studi
VIII Conferenza Romagnosi: Benessere e qualità della vita: il ruolo dei governi locali.
Enrico Giovannini-Presidente ISTAT, Enrica Chiappero Martinetti-Università degli Studi di Pavia, Giovanni Giudici-Vescovo di Pavia, Alberto Majocchi-Università degli Studi di Pavia.

Pavia, 11-12 Novembre 2011
4th SIMPAR Meeting
La Study In Multisdisciplinary PAin Research – SIMPAR organizza a Pavia il IV meeting annuale, dedicato al tema “Acute and Chronic pain where we are and where we have to go”. Il meeting riunisce a Pavia i principali specialisti internazionali sul tema del dolore, con l’obiettivo di condividere esperienze e ricerche e individuare terapie farmacologiche e interventi terapeutici condivisi.
programma

Cremona, 16-17 novembre 2011
Aula 3 della Facoltà di Musicologia
Convegno internazionale: La danza teatrale europea
come fenomeno transculturale nel Settecento.
Istituzioni – Musica – Coreografia.

Presentazione

Università di Pavia – Facoltà di Musicologia di Cremona
Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg
Ateneo Italo-Tedesco – Deutsch-Italienisches Hochschulzentrum
Europäischer Theatertanz
als transkulturelles Phänomen im 18. Jahrhundert.
Institutionen – Musik – Choreographie

 
 
L’iniziativa è relizzata con il sostegno finanziario dell’Ateneo Italo-Tedesco
nell’ambito del Programma Dialoghi Italo-Tedeschi

Dicembre

Novembre-Dicembre 2011
Mostra al Castello Visconteo di Pavia

L’Università in bianco e nero. L’Ateneo rivive negli scatti d’epoca dell’Ateneo nell’archivio Chiolini.

A cura della dr.ssa Susanna Zatti, direttore dei Musei civici di Pavia. Fotografie di luoghi, docenti, documenti, studenti della prima metà del XX secolo. Oltre all’esposizione in Castello, alcune fotografie saranno esposte come pannelli in alcuni cortili e luoghi dell’Università, e permetteranno di confrontare il passato e il presente.

top